Io, tu e l’app: l’amore ai tempi degli smartphone



smartphone

Uno degli usi più ampi degli smartphone è legato all’accesso da mobile ai Social Network: mai – come accade oggi con i nostri device – siamo stati tanto costantemente connessi con amici e conoscenti in una sorta di perenne dialogo.

Era inevitabile che, presto o tardi, si cominciasse a pensare di realizzare applicazioni anche per quelle forme di intima socialità di base che coinvolgono le singole coppie.

Disclaimer per i maliziosi: ovviamente non mi riferisco alle app dedicate a kamasutra e simili che, in effetti, meriterebbero uno studio a parte, soprattutto perché qualche anno fa riscossero un notevole successo diventando uno dei casi più interessanti di boom di vendita delle applicazioni sul mobile market. Ed abbiamo già trattato qualche tempo fa il tema sesso ed intrattenimento pornografico ai tempi del Social World. Ma oggi il tema è leggermente diverso.

Andiamo con ordine e partiamo proprio dal principio: vorreste trovare l’anima gemella ma siete timidi o vorreste conoscere meglio l’altro? Provate TheIcebreak, un’app che vi aiuterà ad approfondire la conoscenza reciproca.

TheIcebreak

Avete una relazione a distanza o siete spesso lontani? Allora Pair fa decisamente al caso vostro e – ottime notizie! – siete meno soli di quanto immaginate, dal momento che l’applicazione ha fatto registrare il record di 50.000 utenti registrati in quattro giorni che si sono scambiati oltre un milione di messaggi.

pair

Con Pair sarete in grado di condividere foto, messaggi e video con la vostra metà.

Se poi siete entrambi molto Social affidate i vostri scatti e lasciate i vostri updates su BeCouply, che – tra l’altro – vi consentirà di trovare nuovi locali ed offerte nelle vicinanze, grazie alla geolocalizzaione.

BeCouply

State insieme da molti anni ma volete comunque migliorare il vostro rapporto? Relation Tips può contribuire a rendere più piacevole il rapporto di coppia con numerosi consigli.

Non riuscite comunque a trovare nessuno? Pazienza, rassegnatevi ad usare My Virtual Girlfriend: peggio che vada, potrete spegnere il cellulare o cancellare l’app quando vorrete tagliare la vostra “relazione” (da notare il payoff geniale: “Hotter than your ex!”).

my virtual girlfriend

Nessuna delle soluzioni proposte sopra vi soddisfa?

Allora potete tornare alle “classiche” videochiamate via Skype. In USA e UK Skype ha lanciato una campagna di affissioni e banner da ben 12 milioni di dollari – chiamata “It’s time for Skype” – che mira a dimostrare quanto siano limitanti i 140 caratteri di Twitter, un SMS o uno status update su Facebook nel comunicare con gli altri, soprattutto se il tutto viene comparato alla ricchezza di espressioni e possibilità offerta dalle videochiamate.

skype marketing

La soluzione ideale? Quella di sempre ma con un tocco di tecnologia in più: oltre alle app per smartphone, ricorrete ad un mix di telefonate, videochiamate, SMS e messaggi scambiati sui vari social media… ma vi prego, cari fidanzati e sposati di Facebook, smettetela di scambiarvi effusioni sulle vostre bacheche per fare sapere all’universo quanto vi amate: imparate ad usare i messaggi privati, per il bene di tutti :)

Emanuela Zaccone



Commenti

(0)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*